Nell’ultima intervista che il prof. Sergio Focardi ha rilasciato a Energy-Lab, mi hanno colpito alcune ammissioni e dichiarazioni rivelatrici sul funzionamento dell’e-cat. Hanno destato la mia attezione perchè prima di oggi, non mi era sembrato che ne Sergio Focardi, ne tantomeno l’ing Rossi, notoriamente evasivo su certi dettagli,si fossero lasciati andare a precisazioni cosi puntuali. In primo luogo: subito all’inizio dell’intervista…” Si tratta di un piccolo recipiente, posto in acqua circolante e contenente nichel in polvere(granelli dell’ordine di dieci μm)”. Se non ricordo male l’ing Rossi era rimasto evasivo sulla reale dimensione della polvere di nikel.. ha sempre palleggiato tra le misure nanometriche e micrometriche. Finalmente qui il primo punto fermo.. si tratta di 10 μm.!! Poco dopo in un altro passo c’è la conferma che il catalizzatore segreto serve per trasformare l’idrogeno da molecolare ad atomico “Attraverso il catalizzatore l’idrogeno si trasforma da molecolare ad atomico e l’atomo di idrogeno entra nel reticolo cristallino del nichel”..lo stesso concetto viene di nuovo ribadito più avanti “Il catalizzatore è fondamentale perché serve a scindere le molecole di idrogeno in singoli atomi che, più penetranti, riescono ad entrare nel nucleo di nichel”. I più tecnici di coloro che seguono la vicenda dell’e-cat, gli “scienziati” insomma, probabilmente lo avevano già capito, ma comunque questa affermazione di Focardi spazza via ogni dubbio e ogni altra ipotesi alternativa. Ma soprattutto mi ha colpito l’affermazione seguente:”Il nichel utilizzato è puro, non è drogato e il catalizzatore non si trova nel reticolo del nichel, viene aggiunto in seguito nel contenitore.” Aggiunto in seguito nel contenitore!!! Nessuna polvere o sostanza mescolata al nikel prima di immetterlo nel “core”!!! Ora io non sono uno scienziato, ma se dovessi aggiungere qualcosa dall’alto a più o meno 50 grammi di polvere metallica con un ordine di grandezza di 10 μm in modo che la permei tutta o uso un liquido o uso un gas.!! Non potrei usare qualcosa di solido o un’alta sostanza in polvere.. essa si depositerebbe superiormente e non potrebbe mischiarsi uniformemente al nikel per la reazione esotermica che dovrebbe catalizzare… Quindi liquido o gas…!!!! Forse sto prendendo un abbaglio, ma se non ho interpretato male le parole del Prof. Focardi, le mie conclusioni mi sembrano plausibili. Ora qual’è quella sostanza, che ha la proprietà di : 1) poter permeare completamente una polvere metallica di 10 μm ? 2) aver la capacità di trasformare l’idrogeno molecolare in atomico? 3) Che sia o un liquido o un gas? A voi la risposta.. Ultima constatazione. Al termine dell’intervista il Prof. Focardi ,parlando del nuovo impianto da 1 mw in allestimento, esprime la convinzione:” Credo che ad ottobre l’intero sistema verrà trasferito a Bologna per una dimostrazione e poi andrà definitivamente in Grecia. Quindi a tutti, soprattutto ai più scettici, appuntamento ad ottobre a bologna. Io ci sarò.

Tagged with:
 

Comments are closed.