Nell’articolo di Hank Mills apparso oggi su Pesn.com si suppone che l’acquirente dell’E-Cat da 1 MW sia un’entità militare. Ecco la traduzione ( mi scuso per le eventuali inesattezze ) della parte dove si parla del test del 28 ottobre e del cliente misterioso.

By Hank Mills
Pure Energy Systems News
……………………
Chi ha condotto il test
Non sappiamo molto sulla società che ha acquistato l’impianto, o su chi realmente sia il “controller” o “consulente” che ha eseguito il test per loro conto. Il consulente che ha eseguito il test ( e che ha preso tutte le decisioni su come sarebbe stata condotta la prova ) è il Colonnello Ingegner Domenico Fioravanti. Rossi ha dichiarato che è ” un ingegnere della NATO (un colonnello), che ha 30 anni di esperienza in impianti termici e sistemi termodinamici“. Le persone che hanno assistito alla prova e che hanno parlato con lui (ad esempio Mats Lewan di NyTeknik), hanno affermato che sembrava assolutamente professionale, e sicuramente ha agito come un credibile ingegnere professionista.
Il Colonnello Ingegner Domenico Fioravanti ha controllato tutti gli aspetti del test per conto del cliente che ha acquistato l’impianto. Ha preso tutte le decisioni su dove collocare le termocoppie, come doveva essere misurato il flusso d’acqua (ha utilizzato i suoi misuratori di portata ), e tutti gli altri aspetti del test. Avendo il controllo totale del test ed essendo un ingegnere esperto, si trovava in una posizione ideale per determinare la credibilità dei risultati.
Quello che sappiamo sulla società è che NON è il “grosso nome”, la multinazionale americana di cui si è così ampiamente parlato alcune settimane fa. Il rapporto di Rossi con quella compagnia potenziale è svanito (almeno per quanto riguarda la vendita dell’impianto), e questa nuova azienda / organizzazione (o forse entità militare) si è fatta avanti. Rossi ha dichiarato in una email che “IL CLIENTE HA ACQUISTATO LA E-CAT come UNITA’ DI RISCALDAMENTO MOBILE PER BASI (CAMPI) REMOTE“. Ciò mi sembra indicare che l’organizzazione può essere correlata ai militari. Inoltre, la notazione di Rossi che questo è il genere di società che fa “tutto” in segreto, sembra aggiungere credito a questa possibilità.
Il risultato più importante del test è che il risultato ha soddisfatto Domenico Fioravanti, che ha poi deciso di proseguire e di firmare il contratto per l’acquisto dell’ impianto. Questo significa che la vendita al mondo della prima centrale di grande dimensioni a fusione fredda (forse la prima vendita di un qualsiasi sistema a fusione fredda) è stato fatto. Per questa ragione, il test del 28 ottobre 2011 sarà ricordato come un evento storico, come il giorno in cui la fusione fredda è arrivata sul mercato.

…………………….

Siamo sempre nel campo delle ipotesi ma la notizia a prima vista non sembrerebbe così inverosimile e inquietante perchè si tratterebbe di un uso non strettamente militare dell’invenzione di Rossi. Il primo utilizzo che mi viene in mente ( molto fantasioso, devo ammetterlo ) è per le truppe della NATO nelle zone più remote e inospitali dell’ Afghanistan, dove l’inverno è lungo e freddissimo e nelle quali il riscaldamento dei campi base deve essere un bel problema. La centrale da 1 MW sarebbe dunque la soluzione ideale per un campo base di 500 o 1000 uomini. Si trasporta con un elicottero e i soldati sono autonomi dal punto di vista del riscaldamento per 6 mesi.

 

 

 

Tagged with:
 

One Response to E-Cat: Il Cliente Misterioso è la NATO?

  1. stedart scrive:

    Il GATTO FUSO (E-CAT) fa le fusa o dorme?
    Al momento l'unico mistero sono queste importanti società in procinto sempre di acquistare il GATTO FUSO miracoloso che poi all'ultimo momento svaniscono nel nulla…! La disinformazione regna sovrana, ora anche i militari! E gli alieni? l'unica cosa da fare è aspettare che il nostro termoidraulico di fiducia un giorno ci proponga di sostituire la vecchia caldaia con un E-CAT miagolante e riscaldante! Miao Miao

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>